Casalotti Arrotondava spacciandosi per dentista

Peruviano di 50 anni denunciato per esercizio abusivo della professione medica. Di mattina faceva il portiere in uno stabile alla Camilluccia e nel pomeriggio si dedicava alla pseudo-professione di dentista ben più remunerativa. Peccato però che non avesse mai ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione medica in Italia. Il peruviano spopolava col passaparola. In effetti le tariffe a Casalotti, dove era conosciuto come «il dentista» per antonomasia, erano ritenute competitive. Infatti si potevano prendere appuntamenti anche in orari insoliti o nei festivi. In base a quanto accertato dai poliziotti del Commissariato Aurelio l’uomo conduceva una vita agiata. All’interno del suo appartamento sono stati trovati elettrodomestici di lusso. Inoltre è stato accertato che lo stesso è proprietario di un’auto, due motoveicoli, un televisore 50 pollici al plasma, tre computer, due notebook, numerosi cellulari, abiti firmati e un conto corrente bancario a suo nome dell’importo di 40.000 euro. Lo studio in pessime condizioni igienico sanitarie è stato posto sotto sequestro.