CasaPound, aggrediti tre militanti

Sono stati aggrediti mentre stavano mangiando in un bar venerdì notte, tre militanti di CasaPound da sette persone riconducibili all’area antagonista. All’indomani della perquisizione della sede spezzina dell’associazione di estrema destra, è il coordinatore regionale di CasaPound Italia Liguria, Manuel Di Palo a denunciare l’agguato a danno di alcuni suoi militanti. I ragazzi stavano mangiando un panino nei pressi di via Roma - è la ricostruzione del coordinatore - quando sono stati riconosciuti dagli antagonisti. Prima sono volati gli insulti e poi, visto che i ragazzi non rispondevano alle provocazioni, sono passati ai fatti «con una vera e propria aggressione». «Chiediamo quindi alle istituzioni locali di condannare questo atto vile nell’immediato visto che per ora ci si è preoccupati solamente di attribuire alla nostra associazione il possesso di arsenali utilizzabili per scopi bellici. La spirale di violenza in cui vorrebbero farci cadere appartiene ad un’era che per quanto possa essere passata per noi, è ancora viva nella mente dei nostalgici di un clima d’odio che non fa bene alla società».