Cascina cuccagna brinda all'arrivo dell'estate

Viaggio alla scoperta dei migliori vini italiani, particolarmente adatti all'estate. Parte giovedì in via Muratori la prima rassegna enologica organizzata dalla rivista «Civiltà del bere» con il patrocinio del Comune. Ventuno le aziende presenti con circa 46 etichette, 7 delle quali al debutto sul mercato.

Milano saluta l'estate con una rassegna enologica. Basterà armarsi di calice (che verrà dato all'ingresso, 15 euro) per immergersi nella suggestiva cornice settecentesca della Cascina Cuccagna in un viaggio alla scoperta dei migliori vini italiani. L'appuntamento con le migliori etichette in versione estiva, è in via Cuccagna 2/4 angolo via Muratori (Porta Romana) per giovedì: rossi, bianchi, rosati e spumanti saranno i protagonisti di «Un vino per l'estate», l'appuntamento promosso dal magazine Civiltà del bere con il patrocinio del Comune.
Ventuno le aziende presenti a questa edizione numero uno con circa 46 etichette, 7 delle quali al debutto sul mercato: Allegrini, Antinori, Argiolas, Fattoria dei Barbi, Cavit (Altemasi), Chiarlo, Falesco, Ferrari - F.lli Lunelli, Tenute Ambrogio e Giovanni Folonari, La Guardiense, Le Colture, Lungarotti, Masi Agricola, Mottura, Pellegrino, Santa Margherita, Tenute Tomasella, Torrevento, Umani Ronchi, Cantina Valtidone e Zenato.
La manifestazione punta ad attrarre soprattutto il pubblico giovane alla scoperta non solo dei vini di eccellenza, ma anche dei valori del territorio e della storia. «La manifestazione è pensata in modo particolare per un target giovane «che beva per assaggiare e che in ciascun bicchiere sappia ritrovare un pezzo importante della cultura del nostro Belpaese», spiega Alessandro Torcoli, direttore della rivista Civiltà del bere. Un viaggio nel gusto del bere bene, informale ma informato. «Per la prima volta si propone un wine-tasting dedicato ai vini ideali per la stagione estiva» continua Torcoli. La scelta della location non è certo casuale: «La Cascina Cuccagna, una cascina del Settecento appena ristrutturata nel centro della città, uno spazio dedicato alla socialità, è in linea con i nuovi stili di consumo, informali e immediati».
Una rassegna che a Milano, a differenza di tante altre città europee, mancava: «Manifestazioni come questa contribuiscono a diffondere una nuova cultura alimentare e del gusto che passa anche attraverso il bere consapevole e responsabile con le sue ricadute positive sulla salute, ma anche sulla sicurezza stradale e sul degrado urbano - il commento dell'assessore al Commercio Franco D'Alfonso -. Un appuntamento con il gusto che acquista ancor più rilevanza in vista di Expo 2015 che farà di Milano la capitale mondiale del mangiare e bere informato».
Si parte dunque giovedì alle 17 con la tavola rotonda «bere d'estate e nuovi stili di consumo» sulle tendenze di consumo dei vini «semplici, freschi e a gradazione contenuta», l'apertura al pubblico e agli appassionati di enologia è fissata tra le 18 e le 22. I vini saranno anche abbinati ai piatti di Nicola Cavallaro, chef di «Un posto a Milano», il ristorante aperto recentemente in Cascina.
La serata sarà animato dalla musica dei Dual Mood, Alessandro Lollobrigida e Alessandro Pelagatti, che presentano un programma delle più note melodie estive dagli anni '50 ad oggi.