Case, il mattone vince sempre Dal 2004 volano i prezzi: +25%

Il mercato immobiliare continua a correre: in tre anni i prezzi sono cresciuti di un quarto. Nei capoluoghi gli aumenti sono del 26,5%. Diminuiscono invece le compravendite, calate del 3,4%

Roma - In soli tre anni, i prezzi delle case solo salite di oltre un quarto e continuano a crescere: in particolare, per i capoluoghi si tratta di un aumento del 26,5% dal 2004 mentre per i comuni non capoluoghi l’incremento è stato del 23,2%. È questo il trend evidenziato dall’osservatorio del mercato immobiliare pubblicato dall’agenzia del territorio e relativo ai primi sei mesi dell’anno. Dai dati, emerge che i prezzi delle case sono sempre in salita (+6,6%) mentre scende il numero delle compravendite nel settore residenziale del 3,4%.

Sale il Sud Il 26% è ovviamente un dato medio sul territorio nazionale. Infatti, l’aumento dei prezzi è stato ancora più sensibile nelle città del Sud (+32,7%) e di poco meno nella provincia (+29,9%). Al centro, le quotazioni solo salite del 32% e leggermente meno nei comuni delle province (+31,4%) mentre al Nord la crescita è stata più contenuta (19,9% nelle citta e nel 16,1% per i comuni minori). Analizzando il dato per tipologie di città, emerge che la classe di comuni con numero di abitanti compreso tra 50 mila e 250 mila è l’unica a presentare una crescita stabile pari al 3,4% semestrale e al 6,5% su base annua. Nella classe dei comuni con numero di abitanti compreso tra 25 e 50 mila le quotazioni sono salite del 3%.

Quotazioni La quotazione media di riferimento, relativa al settore residenziale, è di 1.518 euro al metro quadro, in crescita del 2,8% rispetto al semestre precedente ma in rallentamento rispetto al secondo semestre 2006 (quando si registrò un +3,7% semestrale e un +8,8% annuo). Per l’osservatorio, il rallentamento è più sensibile per i capoluoghi che pure hanno registrato un aumento del 2,7% sul semestre precedente (+4,1% nel secondo semestre 2006) e al 6,9% su base annua (+10,5% nel secondo semestre 2006). Nei comuni non capoluogo, le quotazioni sono aumentate del 2,9% nel semestre (+3,4% nel secondo semestre 2006) e del 6,4% su base annua (+8,1% nel secondo semestre 2006).