«Case, il mercato resterà solido»

da Milano

Il presidente americano George W. Bush ha dedicato ieri il suo consueto discorso radio del sabato alla crisi dei mutui subprime ricordando le proposte fatte per aiutare i titolari di mutui in difficoltà ma ribadendo nello stesso tempo la linea dura nei confronti degli speculatori.
Il presidente aveva annunciato venerdì una proposta di riforma del sistema fiscale per rifinanziare i prestiti ipotecari e aiutare quindi i proprietari di case, in difficoltà con i pagamenti dei mutui contratti. «Ma non è compito del governo intervenire per salvare gli speculatori o coloro che hanno deciso di comprare una casa pur sapendo che non se la potevano permettere - ha aggiunto oggi Bush -. Il nostro proposito è di lavorare con impegno per mantenere solido il mercato immobiliare».