Case popolari «offerte» dal Comune Via alle domande per 244 alloggi

C’è tempo fino al 31 gennaio. Previsto servizio di assistenza per compilare i moduli

Se in ottobre-novembre non siete riusciti a presentare domanda di partecipazione al bando per la graduatoria dell’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica, non fatevi sfuggire l’occasione di questo mese. «Saranno nuovamente aperti fino al 31 gennaio i termini per la presentazione delle domande» annuncia Gianni Verga, assessore allo Sviluppo del Territorio del Comune. Una possibilità offerta a tutti coloro che risiedono o svolgono attività lavorative sul suolo meneghino, siano essi italiani o cittadini di un qualunque Stato appartenente all’Unione Europea. Il possesso della carta di soggiorno o del permesso di soggiorno biennale è sufficiente per cittadini di Stati non apppartenenti all’UE per poter comunque presentare la propria richiesta.
Due le condizioni indispensabili. Primo: non essere titolare in maniera esclusiva del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento su altro alloggio adeguato nella provincia di Milano. Secondo: non aver ottenuto l’assegnazione di proprietà immediata o con patto di futura vendita in un qualsiasi comune, o di altro alloggio costruito a totale carico o con il concorso o il contributo dello Stato o di altro ente pubblico.
Sono pronti ben 244 alloggi offerti dal Comune: bilocali, trilocali e ampli quadrilocali. Per le famiglie soggette a sfratto, la graduatoria potrà essere utilizzata anche per l’assegnazione di 16 alloggi in via Grazioli.
Le informazioni relative a requisiti e modalità di partecipazione al bando e tutti i moduli da compilare possono essere consultati e scaricati dal sito del Comune www.comunedimilano.it sezione bandi. «Per chiunque volesse partecipare al bando e trovasse difficoltoso la compilazione dei moduli, è stato previsto un servizio assistenza e accompagnamento» assicura l’assessore Verga. Basta contattare telefonicamente il personale addetto agli sportelli degli uffici Aler di Milano e i Caaf convenzionati per prenotare un colloquio.
La graduatoria sarà pubblicata per 15 giorni sull’Albo pretorio del sito del Comune nonchè presso il Settore Casa di via Pirelli. Manifesti murali daranno notizia della pubblicazione. I richiedenti utilmente posizionati saranno avvisati tramite contatto telefonico.
Il contratto di locazione avrà durata triennale. Alla prima scadenza sarà prorogato di diritto per due anni se permangono i requisiti richiesti e, ovviamente, salvo disdetta degli interessati.