Case popolari Sono 4mila gli abusivi: poliziotto accoltellato durante lo sgombero Ispettore di Ps aggredito e ferito da un inquilino irregolare in via dei Cinquecento Aler: «Contro l’illegalità è una vera guerra». E parte la rimozione dell’amianto-k

Lo sgombero di uno dei 4mila alloggi pubblici ancora occupati, si stava trasformando in dramma, quando l’abusivo, un giovane alto e robusto, ha afferrato un coltello minacciando di tagliarsi la gola o ammazzare gli agenti. Un ispettore del commissariato Mecenate, che seguiva l’intervento gli operatori dell’Aler, si è lanciato sul ragazzo l’ha disarmato e arrestato. Nella colluttazione il poliziotto è rimasto ferito alla mano. L’appartamento, al piano rialzato del numero 20 di via dei Cinquecento, era stato occupato nel 2002 da una donna di 52 anni, madre del giovane, tra l’altro titolare di un’altra casa al piano superiore, in quel momento assente perché già arrestata dalla polizia. Un piccolo successo nella guerra contro l’illegalità condotta da Comune e Aler, proprietari di 30mila e 45mila alloggi, dei quali rispettivamente 1.500 e 2.500, occupati abusivamente.