Caserta, uccide la moglie e i figli. Poi si toglie la vita

Un 35enne, dipendente di una farmacia di Piedimonte Matese, si è suicidato con una coltellata al petto dopo aver soffocato la moglie Maria Karini di 37 anni e i loro due figli: Davide, di 7 anni, e Martina, di 4. La tragedia è avvenuta la scorsa notte

Caserta - Luigi Iannarelli, 35 anni, dipendente di una farmacia di Piedimonte Matese, nel casertano, si è suicidato nella sua abitazione di via Trutta, nel centro storico del paese, dopo aver ucciso la moglie di 37 anni e i loro due figli, un maschio di 7 anni e una bambina di 4. Sul posto i carabinieri al comando del capitano Salvatore Vitiello. Il rinvenimento è avvenuto un un’abitazione in via Trutta, a Piedimonte Matese. In casa c’erano i cadaveri di Maria Karini Baldini, di 38 anni, e dei figli Davide, di sette anni, e Martina, di quattro anni, a fianco di quello di Luigi Iannarelli, impiegato di 35 anni, marito della donna e padre dei due bambini. Quest’ultimo, secondo i primi rilievi dei carabinieri, verosimilmente nel corso della scorsa notte, avrebbe soffocato la moglie e i figli e si sarebbe tolto la vita con una coltellata al petto. Al momento non si conoscono i motivi del gesto.