Il casinò di Venezia si prepara all’apertura di nuovi «negozi»

In seguito al bando Bersani del 2006, anche le case da gioco italiane sono riuscite ad ottenere le concessioni assegnate dai Monopoli per aprire sul territorio nazionale dei punti gioco diretti e corner. Il casinò di Sanremo e quello di Venezia hanno partecipato alla gara presentandosi con il brand della casa da gioco di riferimento. Il casinò di Venezia, partecipando con il suo marchio, si è aggiudicato 4 negozi (di cui due in Veneto, uno in Lombardia ed uno in Abruzzo) ed un corner in Veneto. L'unico obbligo imposto per l'apertura dei punti, è quello di non poter esportare e presentare i negozi con il brand del casinò stesso perchè non è legalmente possibile aprire delle sorta di «mini-casinò» ed offrire tutti i prodotti che solo nelle case da gioco è possibile trovare.