Casini: "Berlusconi? Non ha voluto ascoltarci Ora vada avanti da solo"

Il leaer dell'Udc: "Il premier ha ottenuto la fiducia che voleva per tre voti e ora
ha solo il dovere di governare. Noi in caso di elezioni siamo pronti a presentarci agli italiani con una proposta di governo alternativa al Pdl e al Pd"

Roma - L’Udc è pronto, in caso di elezioni, a presentarsi agli italiani con "una proposta di governo alternativa al Pdl e al Pd". Lo annuncia Pier Ferdinando Casini specificando che questa formula alternativa è "concertata con gli altri soggetti che fanno parte dell’area di responsabilità nazionale".

Premier vada avanti da solo Nella sua breve dichiarazione ai giornalisti Casini ricorda che "per dar vita ad un governo di responsabilità più ampio abbiamo chiesto a Berlusconi di dimettersi prima o dopo il voto alla Camera". Ma il presidente del Consiglio "ha ritenuto di non ascoltare il nostro consiglio" e "peraltro ha ottenuto la fiducia che voleva, per tre voti". "Ora - prosegue il leader centrista - ha solo il dovere di governare. Se non sarà in grado di farlo, si è lasciata aperta solo una strada: costringere irresponsabilmente il Paese alle elezioni".

Proposta alternativa "Sia chiaro - scandisce Casini - che in quel caso siamo pronti a presentare agli italiani una proposta di governo alternativa al Pdl e al Pd". Un’alternativa "naturalmente, concertata con le altre personalità e forze politiche che hanno condiviso la nostra mozione". 

Berlusconi: non mi dimetto Ma il presidente del Consiglio torna a respingere l’ipotesi di dimettersi: "Casini vuole le mie dimissioni. Ma se il premier indicato da elettori si dimettesse la decisione tornerebbe ai partiti. Avremnmo così cancellato la Costituzione materiale" di fatto "tornando alla Prima repubblica". "Noi - aggiunge il premier - riteniamo di non dover far fare questo passo indietro". A Vespa che gli ricordava il precedente del 2005, quando si dimise per fare un rimpasto, il premier ha tuttavia risposto: "Vedremo, siamo aperti a tutti i suggerimenti, anche a quelli autorevoli del dottor Vespa".