Casini insiste: «Silvio parla in politichese»

Nuovo attacco di Pier Ferdinando Casini a Silvio Berlusconi. «Anziché parlare in politichese - ha detto l’ex presidente della Camera al Tg1 -, Berlusconi dovrebbe parlare dei problemi della gente come ad esempio quelli di queste ore sul caos taxi: serve una politica al servizio dei cittadini e non costruire una politica per arrampicarsi sugli specchi». Il leader dell’Udc ha aggiunto: «Se vogliamo aiutare Prodi continuiamo a parlare di elezioni anticipate, se invece proponiamo un governo di transizione verso le elezioni forse ci andremo prima. Da un anno dico che la strategia della spallata avrebbe fatto slogare la spalla a chi cercava di farla. Purtroppo le cose sono andate così, le chiacchiere stanno a zero». Quanto al presunto asse con Gianfranco Fini, l’ex presidente di Montecitorio ha spiegato che «c’è grande rispetto, c’è sempre stato, ma lui rappresenta la destra democratica, mentre io lavoro al centro per costruire un contenitore per i moderati che non vogliono populismo nè colpi di teatro ma una politica seria».