Caso Battisti, boicottiamo il Brasile

Boicottare i prodotti brasiliani per contestare la decisione del Guardasigilli carioca di negare l’estradizione all’ex terrorista dei Proletari armati per il comunismo. Il vicesindaco di Milano e parlamentare Pdl Riccardo De Corato (nella foto) lancia questa proposta per protestare contro lo status di rifugiato politico concesso a Cesare Battisti, accusato di aver partecipato a quattro omicidi e condannato all’ergastolo dalla Corte d’Appello di Milano. «È ora di far sentire il nostro dissenso - ha detto De Corato - contro un’ingiustizia che suona ancor più forte per il figlio del gioielliere rimasto ferito nell’assalto in cui il padre fu ucciso e da allora condannato su una sedia a rotelle. Se il Brasile non farà dietrofront, dall’Italia partirà il boicottaggio».