Caso Bussolera Il governatore assolto anche in Cassazione

Il governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, è stato assolto definitivamente in Cassazione dall’accusa di abuso in atti d’ufficio per i risvolti della gestione della Fondazione «Bussolera-Branca», impegnata nella valorizzazione dei prodotti vinicoli dell’Oltrepò Pavese. La Suprema corte, infatti, ha respinto sia il ricorso della parte civile Ezio Lancellotti, sia quello della Procura della Corte d’appello, entrambi contrari all’assoluzione pronunciata il 17 ottobre 2008 dalla Corte d’appello di Milano, dopo un precedente annullamento, in Cassazione, a seguito della legge «Pecorella». Insieme a quella di Formigoni sono state confermate le assoluzioni di Francesco Fiori, Maria Sanese, Maurizio Sala e Fabio Pierotti Cei, attuale presidente della Fondazione. Per tutti la pubblica accusa aveva chiesto condanne da due anni a due anni e sei mesi di reclusione.