Il caso Un calvario lungo tredici giorni

Terri Schiavo è rimasta in stato vegetativo per 15 anni. Nel febbraio del 1990, quando aveva 26 anni, uno squilibrio di potassio le bloccò il cuore, mentre era in casa, e al suo cervello mancò l’ossigeno per parecchi minuti. Il marito Michael e la famiglia di Terri sono stati in disaccordo per anni sulle cure e sulla gestione di un indennizzo da un milione di dollari. Nel 2000 il giudice della Florida George Greer ordinò la rimozione del tubo che alimentava Terri, ricoverata in un hospice a Pinellas Park. Il tubo è stato rimosso e riattaccato due volte, fino all’interruzione decisiva, il 18 marzo 2005. Terri è morta il 31 marzo, a 41 anni.