Il caso Campari, esordio fortunato tra le blue chip

Non è proprio un debutto, ma quasi: Campari, insieme alle altre «matricole» dell’S&P/Mib - il paniere dei titoli a maggiore capitalizzazione del listino di Borsa - per la prima volta ha calcato il «tappeto rosso» delle principali blue chip. Ed è stato un esordio fortunato, in una giornata caratterizzata dal forte rialzo degli indici. Delle «debuttanti», Campari è stata la migliore, chiudendo in rialzo del 4,85%, ma sono state positive anche le performance di Cir (+2,68%) e Ansaldo (+2,3%). I tre titoli hanno preso il posto di Espresso (-0,08%), Fastweb (+0,6%) e Seat (+1,2%). Dalla data dell’annuncio della revisione del paniere, lo scorso 6 marzo, il bilancio per tutte e tre le «matricole» è comunque decisamente positivo, anche grazie ai conti migliori delle attese presentati dalle società.