IL CASO Carraro raddoppia ma c’è incertezza per il 2009

In una giornata difficile per la Borsa di Milano il gruppo Carraro, leader mondiale nei sistemi per la trasmissione di potenza (dai trattori all’industria), ha registrato un fatturato di 232,9 milioni, con una crescita del 20% rispetto ai 194 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. L’utile netto è di 4,3 milioni rispetto a 1,8 milioni di euro del terzo trimestre 2007, anche grazie a componenti fiscali più favorevoli. Dati in linea con le aspettative che confermano un buon trend di crescita già emerso alla chiusura del primo semestre. La domanda ha avuto un andamento positivo in particolare nel mercato dei prodotti destinati ai trattori agricoli, al settore energetico, eolico e fotovoltaico. C’è però incertezza per il 2009 e dal mese di settembre si è già notato un rallentamento nel settore del Construction Equipment. In Borsa il titolo ha sofferto -4%.