Caso De Mauro, i pm chiedono la riesumazione

Il giornalista del quotidiano palermitano "L'Ora" era stato rapito e in seguito ucciso da Cosa Nostra nel 1970. Sul caso sta indagando anche la procura di Catanzaro che ha disposto per dopodomani la riesumazione di un cadavere, per verificare se si tratti di quello di Mauro De Mauro

Palermo - "Non so nulla. Di questa storia nessuno ci ha mai comunicato ufficialmente nulla". A parlare è il sostituto procuratore Antonio Ingroia, pm nel processo per il rapimento e l’omicidio del giornalista Mauro De Mauro, scomparso da Palermo il 16 settembre 1970 e, secondo i pm di Catanzaro, ucciso in Calabria nel 1971. Il suo cadavere non fu mai ritrovato. Nelle scorse ore si è diffusa la notizia di una possibile riesumazione di una salma, nel cimitero di Conflenti, nel Lametino, che potrebbe essere proprio quella del cronista del quotidiano della sera "L'Ora" di Palermo. Il procuratore ha poi aggiunto: "Stiamo intraprendendo necessari contatti per valutare se e quanto il fatto sia di rilievo nel processo di Palermo". Nel processo è imputato il capomafia Totò Riina.

L'inchiesta di Catanzaro Per il momento una cosa è certa: la procura di Catanzaro ha disposto la riesumazione del cadavere di un uomo, sepolto nel 1971, per verificare se si tratti del 'ndranghetista calabrese Salvatore Belvedere o, come si sospetta, di Mauro De Mauro. Nel registro generale delle notizie di reato il procedimento per omicidio pluriaggravato è iscritto contro ignoti e sarebbe avvenuto nella provincia di Catanzaro nel 1971.

Il legale: "La riesumazione il 22" Francesco Crescimanno, legale di parte civile della famiglia De Mauro ha commentato così la notizia: "Ieri sera ho ricevuto una nota della famiglia De Mauro che m’informava di avere ricevuto un avviso di accertamenti tecnici da parte della procura di Catanzaro e mi avvertiva della riesumazione, prevista per il 22 settembre, del cadavere di Salvatore Belvedere per prelevare materiale genetico e procedere al confronto con quello dei suoi familiari. Se non coincidesse, la stessa operazione sarà fatta con i familiari di De Mauro". "Questo pomeriggio incontrerò - aggiunge - la figlia di De Mauro, Franca, e decideremo cosa fare".