Caso Dreyfus, allo Stato francese le memorie del cancelliere del processo di Cassazione

Lo Stato francese ha acquistato a un’asta per 1800 euro alcuni documenti inediti sull’affare Dreyfus, che scosse la Francia a fine Ottocento. Sono quattro quaderni di memorie e un centinaio di documenti che appartennero a Louis Menard, primo cancelliere di Cassazione nella prima revisione del processo ad Alfred Dreyfus (il militare francese accusato di alto tradimento) nel 1899. Menard fu chiamato a testimoniare davanti alla stampa per dimostrare che in Cassazione vigeva un pregiudizio a favore di Dreyfus.