Il caso La gaffe elettorale di Brunetta lancia Biasotti

Renato Brunetta fa l’ottimista. E dà la Liguria per strapersa. La scivolata, riportata in scala regionale, è peggiore di quelle sui bamboccioni-bis. Infatti stavolta il ministro ingrana la retromarcia e lo fa in perfetta autonomia. Prima ancora che qualcuno glielo chieda. Di più, promette un suo intervento diretto nella campagna elettorale a favore dell’«amico Sandro Biasotti».
Tutto nasce per caso, quasi senza motivo, in una giornata nella quale invece proprio la lettura dei quotidiani conferma il grande ottimismo che pervade il Popolo della Libertà. La Stampa di Torino definisce «musica per le orecchie del premier» la notizia che arriva dall’ultimo aggiornamento dei sondaggi su Liguria e Piemonte. Alessandra Ghisleri, responsabile di quell’Euromedia Research che non sbaglia una previsione neppure a costo di sfidare tutti i pareri contrari degli altri colleghi, (...)