Caso Laziomatica: la Vasmine ci scrive

Riceviamo e pubblichiamo:
Facciamo seguito alla pubblicazione degli articoli apparsi sul Vostro giornale nella Cronaca di Roma in data 13 e 14 luglio. Vi chiediamo il diritto di replicare sulla vostra testata e pubblicando la seguente precisazione in modo integrale:
la proprietà di Vasmine spa è totalmente estranea a qualsiasi delle persone o società da Voi menzionate, come risultante dal libro soci. La gara, svoltasi il 14 giugno 2005 oggetto dei vostri articoli è stata aggiudicata, con un notevole vantaggio economico per Laziomatica spa, a seguito delle migliori condizioni economiche offerte; non si tratta di fornitura di beni e servizi informatici come erroneamente da Voi indicato. Non ci sono mai stati rapporti di consulenza tra il dott. Roberto Brunialti e Laziomatica spa. Alla data della gara il dott. Dezzi non intratteneva alcun rapporto professionale con Vasmine spa. Il dott. Roberto Brunialti e il dott. Andrea Dezzi hanno assunto la carica di amministratori di Vasmine solo a partire dal 21 ottobre 2005. Ci si riserva di tutelare l’immagine e l’onorabilità della società nei modi e nelle sedi adeguate.
___________
Prendiamo atto di quanto sopra riportato. Aggiungiamo tuttavia alcune considerazioni: nei due articoli in questione si specifica più volte che la gara di cui si parla aveva come oggetto l’elaborazione del piano industriale 2005 di Laziomatica e non, come contestatoci, la fornitura di beni e servizi informatici. Circa i rapporti di consulenza infine, le informazioni da noi pubblicate sono il frutto di un’indagine giornalistica cui è seguita un’attenta verifica delle fonti, nel rispetto della deontologia professionale.
Omar Sherif H. Rida