Il caso Muccioli Nel ’93 fu accusato di maltrattamenti

La vicenda di Don Gelmini richiama alla memoria quella di Vincenzo Muccioli, il fondatore della comunità di San Patrignano. Nel 1993 la rivelazione di un ex ospite, Franco Grizzardi, fece partire un’inchiesta: questi sosteneva che un ragazzo napoletano, Roberto Maranzano, dato per disperso dal 1989 dopo essersi allontanato in circostanze mai chiarite dalla Comunità, in realtà era stato ucciso dagli eccessi di un pestaggio subito nella porcilaia della struttura terapeutica. Per il caso Maranzano il Muccioli fu poi condannato a un anno e 8 mesi (con sospensione condizionale) per favoreggiamento, anche se il suo coinvolgimento nella vicenda non fu mai chiarito del tutto. Mentre gli esecutori materiali delle percosse incorsero in condanne dai 6 ai 10 anni per omicidio colposo. Paradossalmente a tutti vennero concessi gli arresti domiciliari: nella Comunità di San Patrignano.