Il caso Multiplayer.it

F ino a qualche anno fà sembrava impossibile immaginare che i videogiochi avrebbero contaminato da vicino il mondo del cinema eppure la sequenza di pellicole come Resident Evil, Doom, Max Payne, Salt, Silent Hill, Final Fantasy, Assassin’s Creed, Prince of Persia, tutte tratte dagli omonimi games di successo, ci mostra come i due universi si stiano fondendo. Lo stesso sta accadendo fra videogiochi e letteratura di genere come dimostrano i numerosi titoli che in questi giorni verranno presentati a Lucca Comics and Games. Pioniere fu il guru del tecno-thriller americano Tom Clancy che decise di accantonare per un po’ il suo eroe Jack Ryan (nonostante lo straordinario successo de La grande fuga dell’Ottobre Rosso) per dare vita nel 2002 allo «sparatutto» di spionaggio Splinter Cell per Ubisoft, gioco che ha dato in seguito origine a una fortunata serie di romanzi ad esso collegati nella stesura dei quali Clancy si è fatto aiutare negli anni dall’esperto cowriter David Michaels.
La Mondadori sta editando con buoni riscontri la serie di romanzi Dawn War scritta dall’irlandese Goto Cassern S. che è ispirata al celeberrimo wargame tridimensionale futuristico Warhammer 40.000 (che prevede per l’applicazione di questo gioco di simulazione da tavolo l’uso di spettacolari e dettagliatissime miniature). Sono per ora apparsi a catalogo titoli come Alba di guerra, L’ascensione e La tempesta che catapultano i lettori nel quarantunesimo millennio dove dominatore di milioni di mondi è un monarca crudele come l’Imperatore Immortale. Un regno che riesce a sopravvivere grazie allo sforzo di un manipolo di disperati soldati: i sovraumani Space Marines, abituati ad affrontare orchi, alieni e persino demoni.
Una casa editrice che ha fatto letteralmente abbracciato questo nuovo mood letterario è la Multyplayer.it Edizioni che propone un catalogo estremamente interessante: dalla biografia Masters of Doom di David Kushner (che racconta la vita dei creatori del più celebrato «sparatutto horror» di tutti i tempi) ai vendutissimi cataloghi con le istruzioni di giochi come Halo e Assasin’s Creed (collezionati più che studiati dagli utenti e capaci di vendere quasi diecimila copie) ma anche le versioni a romanzo di saghe come Metal Gear Solid, Blood Brothers, Gears of War, Dragon Age, Mass Effect, Halo, Guild Wars, God of War, Doom, Bioshock. La grande risposta data a queste opere, che attingono a generi come il fantasy, la fantascienza, il bellico, l'epic e l’horror ha permesso alla Multiplayer.it Edizioni di editare anche il prequel del film Terminator Salvation, la trilogia di 30 giorni di notte ispirata alla celeberrima graphic novel di Steve Niles (portata al cinema con grandissimo successo con il titolo di 30 giorni di buio da David Slade) ma anche gli spin-off letterari di serie televisive come CSI, Battlestar Galattica e persino Star Wars. Singolare è che si possa anche registrare il fenomeno di storie nate on line in Internet come Metro 2033 e Metro 2034 (con oltre tre milioni di persone che le hanno scaricate) del russo Dmitry Glukhosky, trasformate, in attesa di sbarcare al cinema in un acclamato videogioco ma anche in una saga libraria capace di vendere oltre 500 mila copie in Europa.