Il caso Ottonello Il neo assessore e i suoi salti

Gentilissimo dottor Lussana, ho seguito o meglio sto seguendo attraverso il suo Giornale i vari candidati a sindaco di Genova, che di volta in volta si propongono o vengono proposti. In questa fase evolutiva ricordo che circa due mesi orsono un esimio professore dell’Ospedale Galliera aveva sponsorizzato apertamente la candidatura dell’ex sindacalista signor Ottonello Pasquale, prosindaco del Municipio Medio Levante in quota Pdl.
Non le nascondo che la cosa mi fece molto piacere in quanto avendo avuto modo di conoscere il signor Ottonello ritenni la candidatura proponibile ed interessante.
Parlando poi con amici mi fecero però presente che il signor Ottonello era un «perdente nato» in quanto da circa vent’anni a questa parte in occasione delle varie elezioni (regionali-provinciali-comunali) si era presentato risultando sempre un perdente; inoltre mi fecero presente che il signor Ottonello aveva avuto una vita politica abbastanza «movimentata» passando dal sindacato Uilm, alla Uil, al Psi con simpatie craxiane e non, a Forza Italia, simpatizzando anche per Fini ed infine al Popolo della Libertà.
Insomma un candidato buono per tutte le stagioni. (...)