Il caso Piace l’operazione Exor sull’istituto brasiliano Il titolo avanza del 3,4%

Exor, la holding di investimenti guidata da John Elkann e a monte del gruppo Fiat, ha guadagnato il 3,4% a Milano a 24 ore dell’annuncio dell’acquisizione, in consorzio con altri investitori, del 18% della banca d’investimenti brasiliana Btg Pactual. In scia alla società di casa Agnelli il titolo Fiat (+3,5%), che beneficia delle notizie positive sulla Chrysler diramate da Sergio Marchionne: l’impegno alla quotazione nella seconda parte del 2011. Con Exor, nel consorzio, figurano investitori istituzionali come il Fondo Sovrano di Singapore Gic, la China Investment Corporation, il Fondo pensione degli insegnanti dell’Ontario, l’Abu Dhabi Investment Council, Jc Flowers, Rit Capital Partners e la famiglia Rothschild, il Santo Domingo Group e Inversiones Bahia, holding della famiglia Motta.