Caso Di Pietro, i fan dell'ex pm vanno all'attacco

Dopo l'inchiesta sul patrimonio immobiliare del leader dell'Italia dei valori, sul blog dell'ex pm impazza la polemica. I commentatori del sito se la prendono con <em>il Giornale</em> e con il presidente del Consiglio<br />

Milano - Il popolo di "Tonino" risponde all’inchiesta del Giornale sul patrimonio immobiliare del suo beniamino. A insulti. Ovviamente. Sul blog del leader dell’Italia dei Valori, alla data odierna, compare un post in cui Di Pietro parla di una "campagna di veleni" nei suoi confronti e di una "sporca disinformazione" che lo vede coinvolto. E apre le danze di una lunga, interminabile, schermata di commenti. Qualcuno critico, quasi tutti a favore dell’ex pm. Il coro dei dipietrini doc che prendono le difese del loro mentore è assordante. Le opinioni lasciate sono, al momento, più di settecento, e ce n’è per tutti i gusti. Dalle minacce agli insulti personali. Bersaglio principale delle critiche dei fan di Di Pietro, il Presidente del Consiglio.

Attacchi al Giornale "Il Giornale non è un organo di stampa ma un organo diffamatorio", scrive un utente del blog. Roba da collegio femminile svizzero, rispetto agli altri commenti. La maggior parte sono attacchi alla testata e alla redazione. "Sei grande – scrive un commentatore -, questi che ti diffamano sono delle m...e. degli infami molluschi invertebrati senza sesso!!! Non importa caro Di Pietro tieni e teniamo duro anzi durissimo finchè tutti questi infami schiatteranno alla morte e finalmente noi potremo liberamente salvare questo nostro povero Paese Italia!!!".

I commenti dei Valori Qualcuno pensa anche a intasare la mail del Giornale per protesta, per poi realizzare che alla fine "non servirebbe a niente". E pensare che prima di spedire un commento, una sezione del sito avvisa gli utenti di non lasciare "messaggi con linguaggio offensivo e che contengono turpiloquio". Missione compiuta.

Ma a qualcuno vengono dei sospetti
Fra i commentatori del blog inizia a serpeggiare anche qualche sospetto. "Mio caro....tu denunci tutti per ricavarne appartamenti?" scrive Francesco, ma sono solo una manciata i messaggi che mettono in dubbio la limpidezza dell'ex pm molisano. Per tutti gli altri le certezze sono granitiche.