Il caso Pininfarina accelera dopo l’accordo con le banche

Rialzo a due cifre per Pininfarina al termine della giornata dell’assemblea degli azionisti, che ha dato il via libera al bilancio e nominato un nuovo cda. È arrivato anche l’ok delle banche alla seconda fase dell’accordo quadro per il riequilibrio della situazione finanziaria e patrimoniale del gruppo torinese; prevista, tra le altre cose, anche la possibilità di un aumento di capitale in opzione di Pininfarina, mentre il gruppo esclude la cessioni di marchi. Il titolo ha chiuso in rialzo del 10,67% a 4,98 euro per azione; in giornata, dopo essere stato anche sospeso, ha registrato picchi di rialzo superiori al 16%, per un valore massimo di 5,395 euro. In notevole recupero nell’ultimo mese (+120%), Pininfarina a Piazza Affari registra anche una performance positiva a sei mesi (+10%), mentre a un anno rimane un calo di circa il 30%.