Il caso Pirelli Re (+22,5%) guida la riscossa dei titoli immobiliari

In netta controtendenza a Piazza Affari Pirelli Re che, assieme agli altri titoli del settore immobiliare, ha messo ieri a segno un balzo del 22,57% in una seduta dagli indici sempre negativi. Il titolo, dopo una sospensione, ha chiuso a 5,35 euro per azione, sui massimi della giornata, sfiorando quel massimo annuale di 5,94 euro realizzato il 6 gennaio e da allora rimasto lontano. Rialzo simile, nel segmento standard, per Risanamento (+22,12% a 0,403 euro, anche in questo caso vicino ai massimi di inizio 2009) che, oltre alla buona intonazione del settore, ha beneficiato di indiscrezioni secondo le quali sarebbe allo studio la creazione di un fondo in cui far confluire il patrimonio dellÂ’area di Sesto San Giovanni, le cui quote verrebbero sottoscritte dalle banche creditrici del gruppo. Nel comparto anche Beni Stabili riesce ad archiviare un +0,92%.