Il caso «Promossa» da Chevreaux Unipol vola

Ben comprate le Unipol (+5,22% a 0,97 euro) nell’ultimo scorcio di seduta, in concomitanza con la pubblicazione dei risultati trimestrali, in netto miglioramento rispetto agli ultimi tre mesi del 2008. L’utile è di 41 milioni: nel comparto assicurativo la raccolta diretta complessiva è in progresso del 60%, grazie soprattutto al settore vita (+160,3%), mentre c’è stata una leggera flessione (-1,2%) nel settore danni. Dopo le importanti rettifiche sui crediti dubbi del 2008 torna all’utile anche il settore bancario, con 3,2 milioni, a fronte di 8.531 milioni di impieghi. Il risultato «costituisce un segnale positivo che rafforza la validità delle scelte» del gruppo, ha detto l’ad Carlo Salvatori. Il titolo ha beneficiato anche dei giudizi positivi espressi dagli analisti di Chevreaux che hanno alzato il prezzo obiettivo.