Il caso Prysmian scivola sull’ipotesi di rilancio per l’olandese Draka

Prysmian cade in Borsa (-2,94%) dopo che alcune indiscrezioni rilanciate dal quotidiano olandese «Het Financieele Dagblad» hanno ipotizzato che l’azienda starebbe valutando un rilancio dell’offerta di acquisto su Draka Holding.
Prysmian però «non può e non vuole» portare la propria proposta su Draka fino ai 20,50 euro per azione dell’offerta concorrente dei cinesi di Tianjin Zinmao S&T Investment, scrive il quotidiano. Dopo la controfferta cinese il gruppo italiano aveva detto di non aver intenzione di alzare la propria offerta unitaria di 17,20 euro, per metà in azioni.
Intanto, dalle dichiarazioni alla Consob delle partecipazioni rilevanti, risulta che Goldman Sachs detiene il 2,926% del capitale di Prysmian.