Il caso «Repubblica s’inventa l’attacco a Formigoni sull’edilizia»

La cronaca della cerimonia di apertura dei cantieri della Pedemontana, sabato a Cassano Magnago (Varese) con la telefonata «in diretta» del premier Silvio Berlusconi, diventa nelle pagine milanesi di «Repubblica» la cornice della «bacchettata» da parte del presidente del Consiglio nei confronti del governatore lombardo Roberto Formigoni (nella foto). Scrive infatti il quotidiano diretto da Ezio Mauro: «Gli suggerisco - le parole attribuite al Cavaliere - di far partire in fretta il piano casa che il governo ha approvato qualche mese fa, per permettere ai proprietari di dare il via ai lavori...». E poco più avanti, addirittura un appunto presidenziale all’uomo del Pirellone pure sulla questione del verde pubblico: il milione di alberi che verranno piantati lungo la Pedemontana per Berlusconi «vanno bene, ma non bastano». Con Formigoni che avrebbe anche replicato, riguardo agli intoppi del piano casa: «La colpa non è nostra, sono i Comuni che hanno il braccino corto».
A smontare il caso creato dal quotidiano di Largo Fochetti ci ha pensato ieri il vicepresidente del Popolo della libertà alla Camera: «Ormai siamo abituati al metodo “Repubblica”: stravolgere sempre e comunque la realtà. La notizia - continua Lupi - secondo cui Berlusconi avrebbe sgridato Formigoni sul piano casa è palesemente falsa». Ecco come stanno veramente i fatti, secondo il deputato pidiellino: «La Regione Lombardia ha dato risposte puntuali su questo tema e non ci sono rimproveri da fare. Ma a “Repubblica” evidentemente i fatti non interessano».