Caso Ruby Fede, Mora, Minetti Tra 10 giorni la richiesta dei Pm

I pm milanesi che indagano sul caso Ruby dovrebbero chiudere entro una decina di giorni il fascicolo dell’inchiesta in cui sono indagati la consigliera regionale Nicole Minetti, l’agente dei Vip, Lele Mora, il direttore del Tg4 Emilio Fede e almeno altre tre persone per induzione e favoreggiamento della prostituzione di maggiorenni e della minorenne Ruby. La chiusura delle indagini, coordinate dai procuratori aggiunti Ilda Boccassini e Pietro Forno e dal pm Antonio Sangermano, potrebbe arrivare tra la fine della settimana prossima e l’inizio di quella successiva. Dal fascicolo dell’inchiesta era stata stralciata la posizione del premier Silvio Berlusconi, accusato di prostituzione minorile e concussione, per la richiesta di processo con rito immediato, che è ora al vaglio del gip Cristina Di Censo. La decisione del giudice non arriverà prima di lunedì. Intanto il gip di Milano Cristina Di Censo, che dovrà pronunciarsi sulla richiesta di giudizio immediato per Silvio Berlusconi, è rimasta fino al tardo pomeriggio chiusa nel suo ufficio, presidiato dai carabinieri, al settimo piano del Palazzo di Giustizia.