Il caso Saipem vola assieme al greggio e guida il listino

Favorita dal recupero del petrolio in vista del taglio di produzione da parte dell’Opec, Saipem si conferma maglia rosa dell’S&P/Mib. Il titolo del gruppo, beneficiando della nuova fiammata del prezzo del greggio, ha guadagnato il 5,92% a 12,70 euro, dopo aver toccato un massimo infraday di 12,85 euro. Positiva anche la performance della controllante Eni, che ha guadagnato lo 0,56% a 17,89 euro, mentre il barile di greggio a New York scambiava intorno ai 50 dollari al barile. Ma a Piazza Affari altri titoli dell’energia non hanno beneficiato del rialzo petrolifero: in calo Snam Rg (-0,78%), Terna (-1,32%) e A2A (-1,79%). In territorio positivo, invece, ha chiuso Enel (+0,12% a 4,26 euro), che ha rafforzato la propria presenza in Nord America con due nuovi impianti geotermici in Nevada.