Il caso Seat, seduta nervosa e crollo del 50% dopo i forti rialzi

Seduta molto nervosa per Seat Pagine Gialle: rimasto per quasi tutta la giornata in asta di mobilità, il titolo ha segnato una chiusura in calo nominale del 49,77% a 0,33 euro, dopo i forti rialzi delle scorse sedute e mentre è in corso l’aumento di capitale da 200 milioni, con trader e analisti che continuano a giudicare il titolo sopravvalutato. «Nei giorni dell’aumento di capitale era evidentemente troppo cara», commenta un operatore di mercato. Il movimento anomalo dovrebbe essere sotto osservazione da parte della Consob che in questi casi organizza un monitoraggio di prezzi e scambi. Il periodo di offerta per l’aumento di capitale di Seat si concluderà il 17 aprile, ma i diritti di opzione erano negoziabili solo fino all’8 aprile scorso. A inizio aprile il valore del titolo aveva superato quota un euro.