Il caso Soffre Pirelli Re: dopo il nuovo piano ceduto il 30%

Pirelli Real Estate cede il 7,42% in Piazza Affari, proseguendo la discesa iniziata con la presentazione del piano industriale della controllante Pirelli lo scorso 11 febbraio, data da cui il gruppo immobiliare ha ceduto quasi il 30%. A pesare sul titolo è stato in particolare il progetto di ristrutturazione delle attività immobiliari. Il gruppo ha in programma infatti un aumento di capitale fino a 400 milioni, interamente garantito da Pirelli (attraverso l’eventuale conversione in equity dei crediti vantati verso Pirelli Re) e una profonda riorganizzazione e razionalizzazione della struttura organizzativa. Nei giorni scorsi, Intesa Sanpaolo si è detta pronta a intervenire nell’aumento di capitale: «Siamo interessati a fornire la nostra assistenza alla società», ha detto Gaetano Miccichè, responsabile della divisione corporate banking.