Il caso StM tiene (+0,87%) spinta da Tomtom e da Banca Akros

StMicroelectronics supera i timori che hanno frenano Piazza Affari (-1,69% l’indice Ftse Mib): tra i pochi titoli in positivo a Milano, ha chiuso in progresso dello 0,87% a 5,78 euro grazie alla tenuta del comparto tecnologico, a sua volta sostenuto dal balzo di Tomtom ad Amsterdam. Morgan Stanley ha consigliato di puntare sulla società dei navigatori satellitari («sovrappesare») giudicandola «una buona opportunità» ai prezzi attuali. Banca Akros ha invece confermato il proprio giudizio positivo su St grazie sia al recente rafforzamento del dollaro e sia all’annuncio di Nokia, che è grande cliente di St, di un aumento nella domanda di cellulari.