Il caso Tenaris frena (-3,9%) Utile e margini in calo nel 2010

Tenaris scivola in Borsa del 3,94% dopo la pubblicazione dei conti del 2010. Il titolo paga, secondo gli analisti, una marginalità in flessione nel periodo ottobre-dicembre, ma anche l’impatto negativo dei conti della concorrente francese Vallourec (-5,2% a Parigi). Nel 2010, il gruppo della famiglia Rocca ha ridotto l’utile netto del 6% a 1,127 miliardi di dollari, mentre i ricavi sono scesi del 5% a 7,7 miliardi. Sul quarto trimestre i ricavi sono aumentati del 12%, ma la flessione dell’ebitda nel periodo (-3% sul terzo trimestre a 515,5 milioni) non è piaciuta al mercato. Positive le prospettive: «Il mercato di riferimento si espande con lo sviluppo delle esplorazioni petrolifere, che mostrano segnali di lenta ripresa sostenute da livelli di prezzo del greggio elevati», ha spiegato Centrosim.