Caso Teocoli, Del Noce rilancia Il «one man show» si farà (forse)

Il direttore di Raiuno annuncia: «Nessun impedimento, sarà in onda a maggio»

da Milano

Insomma mica finisce qui. Dopo l’intervista di Teocoli sabato sera a Che tempo che fa, ieri di buon mattino il direttore di Raiuno Fabrizio Del Noce ha ridato via libera al one man show del comico. «Nessun impedimento. La messa in onda - ha però riprecisato Del Noce - può essere prevista nel mese di maggio. Lo slittamento da marzo a maggio è dovuto alla necessità di un adeguato periodo di preparazione, come ha evidenziato lo stesso Teo Teocoli nella trasmissione su Raitre, sottolineando che in televisione non c’è spazio per le improvvisazioni». A stretto giro, Teocoli ha replicato: «Io allo spettacolo ho continuato a lavorare anche in questi giorni, quando sembrava che non si facesse più, e continuerò a lavorarci pure adesso che pare si farà di nuovo». Insomma, una partita di poker, fitta di rilanci e puntate, anche se ormai pare vicina al pareggio: ciascuno potrebbe aver raggiunto l’obiettivo e pazienza per il tempo distillato in tutte queste trattative.
La condizione, pare di capire, era che nella squadra di produzione non figurasse Claudia Mori, la cui presenza non sarebbe stata prevista dagli accordi iniziali. Dopo Rockpolitik, lo sapete, i rapporti tra il Clan Celentano e il direttore sono pressoché inesistenti. Comunque, superato il problema con la rinuncia della Mori, la strada ora sembra spianata. Il caso era esploso due settimane fa, quando il direttore di Raiuno aveva annunciato en passant l’annullamento del programma, con l’inevitabile seguito di polemiche, minacce di querele e battute irriverenti. Poi in due giorni la ricucitura del rapporto. Però nell’aria rimane quel nonsoche di tensione che fa di questo programma, anzi di questa lunghissima vigilia, uno dei casi tv più machiavellici degli ultimi tempi: nel periodo che consacra il cosiddetto one man show, non si riesce a trovare un accordo definitivo tra un comico di indiscussa fama, tra l’altro uno dei pochi ancora capace di tenere concentrati i riflettori su di sé, e la rete che ha fatto di questi spettacoli il suo biglietto da visita. Chissà. Tra l’altro, a parte alcune inevitabili riunioni, i contatti tra comico e direttore sono avvenuti quasi esclusivamente attraverso dichiarazioni stampa (Del Noce) o lettere dell’avvocato (Teocoli). «Quasi tutti, anche Fiorello e Flavio Insinna, hanno un rapporto diretto con il direttore, Teocoli no», fanno sapere dai piani alti di viale Mazzini. Ora, dicono, la palla torna al comico: è arrivato il via libera, tocca a lui confermare un’altra volta la disponibilità. E probabilmente accadrà oggi o domani. Intanto Teocoli dichiara: «Così come ho appreso dell’interruzione dello show dalle agenzie di stampa, ora accade la stessa cosa per la ripresa. Personalmente non ho avuto nessuna comunicazione ufficiale, quindi devo cercare di capire per poter dire la mia. Altra novità che apprendo è quella dell’ipotesi di uno slittamento a maggio, cosa di cui non sapevo nulla».
Intanto si gode lo straordinario successo del suo recital a teatro, che è diventato campione di incassi, a dimostrazione di un talento che è sbocciato e lentamente esploso proprio grazie a quattro decenni di contatto con il pubblico. L’appuntamento ora è in tv e staremo a vedere.