Il caso Le voci, smentite, di un nuovo presidente spingono Parmalat

Seduta positiva per Parmalat in Piazza Affari: il titolo della società di Collecchio ha chiuso in crescita dell’1,81%, a fronte di un calo del Mibtel, a 1,235 euro tra scambi non particolarmente intensi; sono passate di mano 13 milioni di azioni, pari allo 0,7% del capitale, contro una media quotidiana di circa 9 milioni di pezzi scambiati nell’ultimo mese di Borsa. Indiscrezioni di stampa, tuttavia decisamente smentite dalla società, hanno ipotizzato la candidatura, da parte di alcuni fondi di investimento presenti nell’azionariato di Parmalat, di Maurizio Manca, numero uno di Unilever Italia ed ex presidente di Galbani, quale presidente operativo cui affidare il progetto industriale del gruppo, dopo la recente nomina di un nuovo direttore generale, Antonio Vanoli.