Il caso Zucchi in altalena dopo gli sviluppi sul fronte francese

Continuano gli strappi del titolo Zucchi a Piazza Affari. Ieri ha recuperato il 7,22%. Venerdì, al contrario aveva perso il 3,26%, e nell’intera settimana si era deprezzato del 15% circa. I sommovimenti traggono spunto dall’approvazione, nei giorni scorsi, da parte del Tribunal de Commerce di Bobigny, del piano di continuità - presentato da Zucchi e Astrance Capital - finalizzato alla ristrutturazione e al rilancio della controllata francese Descamps. Ciò ha consentito l’uscita dalla procedura di “rèdressement judiciaire”. L’approvazione del piano rende di conseguenza efficaci gli accordi di cessione al fondo Astrance Capital dell´80% del capitale di Descamps per 2 milioni, che costituiranno una plusvalenza per la cedente. Il closing dell’operazione è previsto entro le prossime due settimane.