La cassaforte torna ai dividendi

Romiti

La cassaforte della famiglia Romiti, ora partecipata anche da Edizione Holding, Clessidra e Capitalia, è tornata a distribuire dividendi. La Investimenti Infrastrutture ha chiuso l’esercizio 2005 con un utile di 8,3 milioni, contro una perdita di 157mila euro del 2004, di cui 7,9 milioni saranno destinati alla distribuzione del dividendo unitario di 0,90 euro per azione. Unico attivo consistente è rappresentato dal pacchetto di Gemina, pari al 20,25% del capitale, in bilancio per 117,7 milioni e al valore medio unitario di 1,74 euro (rispetto ai circa 2,7 della quotazione attuale), oltre alla quota in Pentar, la società fondata da Maurizio Romiti. Gli azionisti di Investimenti Infrastrutture, i Romiti con il 34%, i Benetton e Clessidra con il 31,5% ciascuno e Capitalia con il 3%, hanno già manifestato - in sede di approvazione del bilancio 2005 - la loro disponibilità a dotare la società di «ulteriori risorse a titolo di capitale o di finanziamento dei soci».