Cassano cerca l’azzurro a Roma

Antonio Cassano sfata il tabù dell'Olimpico e torna a Roma, nello stadio in cui ha vestito la maglia giallorossa, per affrontare l'altra sponda capitolina. La Lazio di Delio Rossi, avversario temuto da Mazzarri che ha chiesto ai suoi una gara attenta per sfatare il tabù trasferta che quest'anno non è terra propizia per i blucerchiati.
Per l'attaccante doriano sarà una domenica particolare nella quale tentare qualche colpo in più, senza risparmiarsi, perché c'è nell'aria anche una convocazione in Nazionale, che potrebbe arrivare proprio qualche ora dopo la fine della partita dell'Olimpico.
Il ct Roberto Donadoni, che diramerà la lista degli arruolati per l'amichevole Italia-Portogallo di mercoledì a Zurigo, sembra essere prudente e fino all'ultimo preferisce non sciogliere la riserva, nonostante nelle ultime settimane abbia ampliamente aperto al fantasista blucerchiato.
Intanto, intorno al giocatore continuano a nascere anche voci legate al prossimo calcio mercato. L'ultima arriva da Torino e dice che c'è anche la Juventus sulle orme di Antonio Cassano. Sembrerebbe più di un'idea quella che frulla in testa al presidente della società bianconera Giovanni Cobolli Gigli che qualche settimana fa avrebbe chiamato l'amministratore delegato della Sampdoria Beppe Marotta per chiedere informazioni sul talento di Bari Vecchia. Per ora si tratta di un interessamento di massima, che possa permettere alla Juve di partecipare ad una eventuale trattativa se i doriani non riuscissero a reperire le risorse che permetterebbero loro di tenere il giocatore a giugno.
Si sa che Cassano è anche nel mirino dell'Inter e che, nelle trattative di mercato ci stanno anche semplici giochi di disturbo, quelli appunto che la Juventus potrebbe fare alla rivale storica nerazzura. Fatto sta che la società bianconera non vuole perdere di mira Fantantonio. Priorità assoluta alla Samp, però, che nei prossimi mesi riscatterà il giocatore dal Real quindi studierà insieme a Cassano una strategia che gli permetta di restare in blucerchiato come lui stesso vorrebbe. L'attaccante dovrebbe rinunciare ad una fetta del suo stipendio e nel contempo Marotta dovrebbe trovare gli sponsor adatti a coprire la cifra, visto che il budget massimo che la società può investire per l'ingaggio è 1,2 milioni di euro.
Nella gara dell' Olimpico non ci sarà solo Cassano, in campo dall'inizio Mazzarri ha recuperato Accardi e Palombo, mentre deve rinunciare ancora a Sammarco al quale non è risucito il recupero in extremis. Prima convocazione, invece, per il neoacquisto del Piacenza Miglionico, che andrà in panchina.
Lazio: Ballotta; Radu, Cribari, Siviglia, Behrami; Mauri, Ledesma, Mudingay, Mutarelli; Rocchi, Pandev. Sampdoria: Castellazzi, Campagnaro, Gastaldello, Accardi, Maggio, Palombo, Volpi, Franceschini, Pieri, Cassano, Bellucci.