Cassano al City è la meta più logica

Alcune controindicazioni: a Manchester sembra non ci sia il mare e il sole è un evento. La signora Cassano gioca a pallanuoto e le piace molto giocare a pallanuoto. E Cassano a costo zero potrebbe indurre in tentazioni un mucchio di gente.

Garrone si è impuntato, o ha fatto bene i suoi conti?
I dotti del mercato si stanno spaccando le meningi per capire dove andrà Antonio Cassano con in mano il suo contratto rescisso: Juventus, Inter, Milan, Fiorentina, Napoli?
Dunque, se è un indovinello cerchiamo di indovinare. Intanto ecco perché Cassano se ne va senza portare un solo euro in cassa a Garrone: il suo contratto di 3,5 milioni di euro a stagione scade a giungo 2012, per Garrone si tratterrebbe di sganciare euro 14mila nelle prossime due stagioni. La clausola rescissoria di Cassano è pari a 20 milioni di cui 5 al Real Madrid per precedenti accordi presi fra i due club al momento della cessione del barese alla Sampdoria. Quindi Garrone incasserebbe 15 milioni dalla cessione di Cassano, sempre che l'acquirente non tratti e si limiti a pagare la clausola rescissoria. La forbice è questa, cioè non c'è. Cassano in questo periodo ha chiesto più volte un adeguamento di contratto e Garrone più volte si è negato. Come Cassano in questi giorni con Garrone. Quindi la rescissione del contratto con Cassano non è una operazione così demenziale. Dunque: in quale club finisce il talento di Bari vecchia?
Seghiamo la Fiorentina, i Della Valle sono, con tutto il rispetto, i meno solvibili e inotre sono nel guado di Adrian Mutu, come dire che una testa a punta ce l'hanno già e inoltre proprio nello stesso ruolo, sempre con rispetto parlando.
Il Napoli è la seconda che escludiamo perché il buon Mazzarri, se quanto è stato riferito per mesi e mesi non è stata solo chiacchiera, ha speso molto denaro per riconquistare un equilibrio mentale nel suo periodo doriano. La Juve: è vero che Del Piero è stato invitato ad emigrare in America dalla dirigenza che non intende rinnovargli il contratto, è altrettanto vero che lui ha chiesto ancora almeno un anno per poter giocare nel nuovo stadio, ma soprattutto è abbastanza vero che Del Neri ha mollato uno come Diego che non è esattamente Cassano ma di tutta la rosa bianconera era quello che per caratteristiche gli si avvicinava di più. E poi anche Del Neri con Cassano non è che ci facesse coppia fissa.
Il Milan è in attesa di Ronaldinho e delle sue paturnie, Brasile, America, resto, no. Adriano Galliani sta facendo equilibrismi vari per contenere il monte ingaggie gli arrivi uno che prende 3,5 a stagione e vuole un ritocco. E poi: Cassano con Ibra? E con Pato? E Robinho? Qui si vuole male ad Allegri, diciamolo una volta per tutte.
Resta l'Inter di Massimo Moratti che a parole ha sempre parlato bene di Cassano, nei fatti non ci è mai arrivato neppure a distanza, solo in un determinato periodo il matrimonio era dato per probabile: durante la gestione Roberto Mancini, e qui vogliamo arrivare.
Il City è la meta più logica. C'è appunto Mancini, e poi il grande amico Mario Balotelli, i due sono il futuro attacco della Nazionale, (ma in quali piedi e teste siamo?), si potrebbe supporre che perfino la federazione ne spingerebbe il ricongiungimento in un club. Lo sceicco Mansour con 20 milioni di euro ci fa il pieno alla sua barca e inoltre in Premier League la fedina penale di Antonio Cassano è assolutamente immacolata, lì c'è il calcio per lui, sembra già di vedere le folle che impazziscono per il nuovo magic box italiano.
Alcune controindicazioni: a Manchester sembra non ci sia il mare e il sole è un evento. La signora Cassano gioca a pallanuoto e le piace molto giocare a pallanuoto. Ultima controindicazione: Cassano a costo zero potrebbe indurre in tentazioni un mucchio di gente. Detto questo tranquilli: non lo perderemo, Cassano non lo cambia nessuno, neppure la Premier, lui resterà sempre quello che è.