Cassano e Samp: da sogno d’estate a realtà vicinissima

(...) La Samp è in cima alle preferenze del calciatore, attirato tra l’altro dalla possibilità di incontrare di nuovo il suo vecchio compagno di squadra ai tempi della Roma, Vincenzo Montella. I contatti tra i due club sono avviatissimi. La settimana prossima potrebbe essere quella decisiva. Ieri l’ad Beppe Marotta a margine dell’incontro amichevole disputato dalla Samp con l’Albinoleffe (0-0) ha ostentato un certo ottimismo: «Aspettiamo sereni una decisione del Real Madrid. Parliamo di un’acquisizione suggestiva, ma di un’operazione economicamente molto molto lontana dai nostri budget. Sarebbe la ciliegina su una torta già buonissima». Percentuali di successo? «Non ne faccio, ma se ci fosse la possibilità di tesserarlo, saremmo pronti».
Intanto nelle ultime ore, secondo radio mercato, è spuntata un’altra pretendente all’attaccante barese: il Genoa. Sì proprio la società rossoblù starebbe lavorando sotto traccia per portare a termine un’operazione tanto complicata, quanto suggestiva. Indiscrezione confermata dalla Gazzetta dello Sport di ieri che ha riferito di un blitz dei rossoblù per «soffiare» Cassano ai cugini blucerchiati anche se la Samp sarebbe comunque in vantaggio nella corsa al numero 10. In questi giorni Enrico Preziosi sta trascorrendo gli ultimi scampoli di vacanza a Ibiza. Tornerà a Genova solo tra una decina di giorni. Del genio (finora incompreso) barese non verrebbe parlare: «Certe notizie non le commento neppure. Il nostro progetto è stato chiaro fin dall’inizio, i nomi roboanti non ci interessano e Antonio Cassano è uno di questi. Con la formula del prestito ci interessa ancora meno». Fin qui Preziosi. Di certo, l’accostamento del Genoa al pupillo di Eugenio Fascetti ha scatenato il popolo rossoblù che naviga su Internet. Sul muro dei grifoni le opinioni ieri erano divise: c’è chi dice che «in attacco siamo a posto così», chi vorrebbe render pan per focaccia alla Samp per lo «sgarbo» Campagnaro, chi infine è convinto che la dirigenza «non si abbasserebbe a tanto per prendere Cassano». Ma che intorno al bomber pugliese si stia scatenando una vera e propria asta, con o senza Grifone, è un dato di fatto. É bastato che la Samp uscisse allo scoperto con il Real Madrid formulando la sua offerta (1,2 milioni di euro d’ingaggio) per creare intorno all’attaccante di «Bari vecchia» un ginepraio di pretendenti. L’ultimo in ordine di tempo è il Manchester City di Sven Goran Eriksson: dopo aver preso Boijnov dalla Fiorentina e Rolando Bianchi dalla Reggina, la squadra inglese avrebbe messo gli occhi anche sul talento di proprietà del Real Madrid. A rivelarlo è il tabloid britannico «The Sun» secondo il quale il Manchester City sarebbe in trattativa con le merengues per portare in Inghilterra Cassano a un prezzo di favore. I contatti tra i due club sono ben avviati al punto che l’agente del calciatore Giuseppe Bozzo sarebbe già in Inghilterra per definire i dettagli dell’operazione. Ma è difficile pensare che Cassano, dopo aver detto no al West Ham che era disposto a versare otto milioni di euro nelle casse spagnole (accollandosi tra l’altro tutto l’ingaggio), rinunci al suo grande sogno: ritornare in Italia. Come avrebbe confidato nei giorni scorsi lui stesso all’amministratore delegato Beppe Marotta: «Ho bisogno di giocare e alla Samp verrei volentieri». Ora la palla passa al Real Madrid che ieri intanto ha preso dal Chelsea l’olandese Arjen Robben. Si sta lavorando per trovare una soluzione che soddisfi sia i blucerchiati sia il club spagnolo che vorrebbe liberarsi di Cassano alle condizioni migliori. L’arrivo del giocatore a Genova avverrebbe con la formula del prestito con diritto di riscatto, per cui la Samp il prossimo anno dovrebbe versare agli spagnoli cinque milioni di euro. Si tratta.