«Cassano firma se vuoi giocare»

La guerra tra la Roma e il talento di Bari vecchia, Antonio Cassano, si aggiorna con una nuova puntata. Rosella Sensi, amministratore delegato, in occasione della presentazione ufficiale di Kuffour, Nonda e Taddei, ha posto un diplomatico aut aut a Cassano: «Noi gli abbiamo fatto un’offerta, pari a quella che il Milan ha fatto a Gilardino che non credo sia da sottovalutare visto il momento, è giusto che Antonio faccia le sue riflessioni. Ora noi stiamo aspettando che sia lui a farci sapere se ha intenzione di rinnovare il contratto. Noi riteniamo fondamentale il suo rinnovo per considerarlo un giocatore della Roma».
Nell’incontro di luglio la società aveva offerto al suo giocatore un contratto che per cinque anni prevedeva un ingaggio di circa 17 milioni di euro. Se Cassano non ha accettato ancora l’offerta fatta dalla Roma, la società capitolina non si discosta dalla cifra fissata per il nuovo contratto.
Adesso si tratta di aspettare. Il rischio per Cassano è di giocare una stagione da comprimario con la Roma nell’anno dei Mondiali tedeschi.