Cassano, gol salvezza a Bergamo

Un’invenzione di Antonio Cassano regala alla Roma il secondo sorriso in quattro giorni. I giallorossi dopo la vittoria in Coppa Italia a Udine sbancano anche Bergamo, condannando l’Atalanta alla serie B e chiudendo con una giornata di anticipo la rincorsa alla salvezza, risparmiandosi ulteriori patemi per l’ultimo turno di una stagione comunque disgraziata. A decidere il match all’inizio del secondo tempo è stato il genio di Bari vecchia: servito da un magistrale assist di Mancini, Cassano ha addomesticato il pallone e ha infilato di esterno l’incolpevole Calderoni, regalando a Bruno Conti la sua prima vittoria in campionato e alla Roma il decimo posto, la salvezza matematica e il sorpasso sulla Lazio.
Quanto ai biancocelesti, ieri la squadra di Papadopulo ha strappato un pareggio importante nel match casalingo contro la Fiorentina, inguaiando i viola, invischiati in zona retrocessione. Passata subito in svantaggio per il gol di Maresca, la Lazio ha trovato il pareggio con la seconda rete stagionale di Siviglia al 18° del primo tempo, ed è stata poi graziata da una svista dell’arbitro che non si è accorto della «parata» di Zauri, che con un colpo di mano ha tolto dalla porta un tiro di Jorgensen. Per la salvezza aritmetica, comunque, alla squadra di Papadopulo manca ancora un punto. Dovrà conquistarlo nell’ultima giornata, a Palermo.

Annunci

Altri articoli