«Cassano in Nazionale? Dipende da lui»

«Nessuna porta chiusa, tutto dipende da Cassano». A parlare è Roberto Donadoni, ct della Nazionale che non esclude del tutto una chiamata in azzurro per l'attaccante della Sampdoria ai prossimi Europei, nonostante l'episodio di domenica scorsa e la lunga squalifica abbiano complicato la situazione: «Dal punto di vista della tranquillità mentale il momento di Antonio non può che essere ottimo, visti i buoni risultati della Samp - spiega il tecnico azzurro-. Il primo ad essersi reso conto di avere sbagliato domenica è stato proprio lui, cancellerebbe volentieri l'episodio. Certi atteggiamenti sono deleteri alla sua immagine e allo sport e dal suo modo di comportarsi nei prossimi mesi dipenderanno tante cose: tutto dipende da lui». Anche l’allenatore della Sampdoria Walter Mazzarri è tornato sulla vicenda Cassano: «Io l'ho perdonato dopo la partita quando ha chiesto scusa a tutti. Ora continui ad allenarsi con serietà e a dare il massimo quando tornerà in campo». Intanto, a Parma, la Samp giocherà con Bonazzoli unica punta. Rientra anche Accardi, non ce la fa Pieri. Parma-Sampdoria sarà arbitrata da Celi di Campobasso.