Cassano: «Non lascio questo vostro mare» Mazzarri prova il tridente. Della Maserati

Cassano resta alla Samp. Ad annunciarlo è stato lo stesso attaccante ieri in un'intervista a Sky: «Il mare di Genova continua a piacermi molto, sono consapevole che qui non si possono vincere trofei importanti ma alla Sampdoria sto benissimo e poi non è stata una stagione negativa, siamo andati avanti in Uefa e la finale di Coppa Italia è stata una grande emozione». Poi una battuta sulla Nazionale: «Se Lippi mi chiama mi metto a sua disposizione, sarei disposto a giocare anche nel ruolo di terzino». Intanto il nuovo tecnico sarà Gigi Del Neri, che ieri ha riaperto proprio le porte a Cassano, dopo lo screzio che c'era stato tra i due ai tempi della Roma: «Se sono disposto a riallenarlo? Col tempo tutti cambiano, anche se non so come sia adesso Antonio». Come dire: «Vengo a Genova anche se c'è Cassano». Il giocatore del suo ex tecnico aveva detto, tra le altre cose, che non si capisce nulla quando parla, poi qualche settimana fa, con l'addio a Mazzarri già nell'aria, aveva fatto retromarcia: «Era bravissimo, una gran brava persona. Escludendo Capello, tra gli allenatori che ho avuto per poco tempo, la persona per cui mi è dispiaciuto di più aver litigato è stata proprio Del Neri, perché dopo il primo giorno, in cui lui voleva fare la tattica, gli ho rotto le palle, una cosa proprio schifosa. Ripensandoci adesso, non era giusto, perché era il primo giorno, era appena arrivato. Ma in quel periodo non ci pensavo...». Pace fatta, insomma, perché i due tra breve dovranno convivere.