Cassano pronto a firmare per la Samp

(...) del club spagnolo, che però non sembra avere molte alternative. In verità la soluzione per Cassano era stata trovata, visto che Bolton e West Ham erano disposti a sobbarcarsi l'intero stipendio ma il giocatore ha risposto un secco no alla Premier League. Cassano vuole l'Italia, la Fiorentina ha rifiutato la proposta del Real e l'Inter, che avrebbe potuto a sua volta girarlo alla Samp, due giorni fa ha chiuso la trattativa con una fumata nera. Alla fine quindi la Samp resta la soluzione più probabile (come aveva anticipato il Giornale) anche se l'amministratore delegato Beppe Marotta frena. L’operazione è difficile, soprattutto per il valore del giocatore e per gli effetti che il suo arrivo potrebbe provocare alla squadra. Non solo per «motivi comportamentali» ma anche per un inserimento nell'organico che pare difficile. Almeno secondo Mazzarri: «Con tutto il rispetto per Cassano che è un grande campione che sarei curioso di allenare, ora mi sembra impossibile che arrivi. Da quando abbiamo preso Montella, anche se dovessimo giocare con tre punte uno già rimarrebbe fuori. Siamo un numero sufficiente e dobbiamo già far tornare Montella nella migliore condizione. Senza contare che pure Caracciolo viene da due anni così così». Ma intanto Marotta è rientrato dalle ferie e si è recato a Bogliasco per parlare a Mazzarri. Un summit in vista di un arrivo importante? La Samp ha anche scoperto ieri di giocare in posticipo (il 2 settembre alle 20.30) la prima gara interna con la Lazio.