La Cassazione Collino decaduto: al parlamento Ue subentra Gargani

«Sono molto amareggiato ma non intendo cercare paracadute, riprenderò a fare il mio lavoro». L’europarlamentare friulano Giovanni Collino ha commentato così la sentenza dell’Ufficio elettorale nazionale presso la Corte di Cassazione, sulla base della quale è decaduto dall’incarico a Strasburgo, lasciando il posto a Giuseppe Gargani. «Ho accettato di candidarmi all’Europarlamento e una volta eletto ho lasciato il mio posto al Senato. Ora sono costretto ad abbandonare l’esperienza di europarlamentare. Ma mi sono reso conto delle molte cose che non funzionano».