Cassetti fa per due De Rossi è il faro Ferrari al pit stop

Il difensore della Roma firma la vittoria giallorossa con un gran colpo di testa nel finale. Come in azzurro

GENOA
7 RUBINHO. Sembrava da senza voto. Chiedere a Vucinic per farsi spiegare il miracolo al 30' della ripresa.
5,5 KONKO. È ovunque, purtroppo si vede di più quando ha la palla.
5,5 BEGA. Anticipo quando si può, fallo quando serve. In realtà anche quando non serve, cioè in area: rischia il rigore.
6,5 BOVO. A Roma se lo guardano e riguardano. Ci vorrebbe eccome là dietro.
5,5 DANILO. Completa la sua trasformazione: discreto quando copre, male quando spinge. (28' st COPPOLA sv)
6,5 ROSSI. Centrocampista e difensore di complemento. Soprattutto da complimenti.
6 PARO. Gioca più avanti del solito. Coglie un palo che trema fino al 90'.
6 JURIC. Nervoso quanto utile.

5,5 SCULLI. Impegno tanto, ma Panucci è Panucci. (16' st DI VAIO 5.5 Sveglia il Genoa ma s'addormenta lui sulla ribattuta del palo)
6 LEON. Non è in gran serata, eppure fa sempre qualcosa.
7 BORRIELLO. Fa fare la figura della Minardi a Ferrari
ALL. GASPERINI 6. Stupisce ancora una volta scegliendo la prudenza, forse troppa.
ROMA
6 DONI. Non si preoccupa più del collega e connazionale. E non fa neppure gli straordinari.
7,5 PANUCCI. Merita gli applausi della sua vecchia Nord, e anche mezzo punto in più, si mangia un gol incredibile ma poi decide la sfida.
5 FERRARI. Pit stop permanente.
5,5 JUAN. Non è certo l'ideale per dare una mano al compagno in crisi.
6,5 CASSETTI. Fa il suo e quello di Tonetto.
6,5 DE ROSSI. È il faro di una Roma in emergenza. Purtroppo anche in attacco.
6 PIZARRO. Corre dappertutto ma non incide.
5 MANCINI. La difesa del Genoa si preoccupa troppo per lui. (37' ST ESPOSITO SV)
6 BRIGHI. Non doveva certo fare la partita.
5 TONETTO. Giù di tono.

6 VUCINIC. Con un colpo di testa dà un voto in più a Rubinho e uno in più a se stesso.
ALL. SPALLETTI 6. L'arte di arrangiarsi bene.
ARBITRO ROSETTI 5. Combina più di un pasticcio, ben coadiuvato dai collaboratori.